Energia e monopolio secondo M5S di Pantelleria

m5s

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Movimento 5 Stelle Pantelleria

Energia e monopolio

Caro Direttore, leggiamo con attenzione la proposta da parte di TERNA e LEGAMBIENTE di voler rendere Pantelleria indipendente dal consumo di fonti fossili, e quindi protagonista del proprio futuro con il progetto SMART ISLAND.

Bene, quando si promuove la direzione Green dell’ energia, il Movimento non può che esserne soddisfatto, sempre che sia un percorso condiviso e il più trasparente possibile, proprio per non incappare nuovamente in progetti pensati e calati dall’alto, all’insaputa della cittadinanza, e proprio perché questi “dettagli progettuali” potrebbero implicare non pochi cambiamenti alla vita quotidiana dei singoli Panteschi, Parco Nazionale docet.

Quando si parla di eliminazione delle fonti fossili è facile prendere consensi, cosi come l’idea di togliere gli odiosi balzelli economici che gravano su ogni cittadino per quanto riguarda benzina e diesel è molto allettante, ma proprio per questo bisogna stare molto attenti. Non vorremmo che si passasse da un monopolio fossile a un monopolio green, perché in questo modo cambierebbero i nomi, ma il risultato rimarrebbe inalterato; un produttore e tanti vessati consumatori. Non è tollerabile e non ci si può nascondere dietro la parola green, visto che il sole e il vento non sono solo all’Arenella, ma in tutta l’isola.

Vorremmo poi sapere se il progetto SMART ISLAND è lo stesso di PANTELLERIA IBRIDA, nel qual caso si resterebbe ancora legati al fossile e quindi non sarebbe GREEN, ma BLACK GREEN.

Siamo curiosi poi di sapere cosa centra LEGAMBIENTE in questo progetto dato che siamo sotto la tutela del PARCO NAZIONALE.

Sarebbe più opportuno che l’ENTE PARCO ne prendesse le redini ….peccato però che, a un anno dall’istituzione del Parco di Pantelleria, non ci sia ancora lo STATUTO, il REGOLAMENTO e nemmeno l’ENTE PARCO; piccoli macroscopici particolari che fanno la differenza tra un progetto sano e trasparente e uno uno malato e fumoso.

Vorremmo anche sapere che fine ha fatto la richiesta formulata due anni fa in Consiglio Comunale da parte del gruppo di minoranza di incontrare il CETRI TIRES, promotore di PANTELLERIA ZERO, dove ogni cittadino Pantesco diventava  realmente indipendente dal punto di vista energetico, eliminando di fatto quel monopolio energetico che grava da sempre su Pantelleria e sulle tasche dei suoi cittadini, ridando slancio economico con l’installazione di oltre 10.000 micro impianti fotovoltaici ed eolici con contratti stipulati tra cittadino e piccola azienda, scavalcando cosi i grandi impianti centralizzati, i monopoli isolani ed i grandi costruttori forestieri. Per non parlare poi, sempre a proposito di Pantelleria Zero, dell’ EFFICIENTAMENTO ENERGETICO (infissi ermetici, rivestimento degli esterni, impianti elettrici di ultima generazione in tutte le case private), o di RIFIUTI ZERO, con la tariffazione puntuale (più differenzi meno paghi) e la conseguente eliminazione della Tari, o di KM ZERO dando slancio e diversificando un’ agricoltura pantesca ormai sulla strada del tramonto e, anche qui, strozzata da monopoli extraisolani.

Tutto questo è PANTELLERIA ZERO, quindi  DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI

COME SMART ISLAND O PANTELLERIA IBRIDA

Presto organizzeremo un evento dove tutti questi temi saranno approfonditi per sensibilizzare la cittadinanza a prendere in mano il proprio futuro.

MEETUP 5 STELLE PANTELLERIA

Se questo articolo ti è piaciuto, CONDIVIDILO!

PinIt