PANTELLERIA PROTESTA: COMUNICATO STAMPA SIT-IN DI PALERMO

comunicati_stampa1

SIAMO
un gruppo di giovani isolani che hanno accolto l’invito e accettato la sfida a scendere in campo. Facciamo parte di associazioni e rappresentiamo molti compaesani, cittadini che chiedono di più.
Fino ad ora ci siamo attivati per sensibilizzare la popolazione, stimolando una partecipazione democratica alle decisioni che riguardano tutta la collettività. La nostra funzione vuole essere quella di interfaccia tra la pubblica amministrazione e la cittadinanza che sempre maggiormente necessita di chiare informazioni, comunicazione e dialogo con le istituzioni.
VOGLIAMO
partecipare attivamente alla vita politica dell’isola e apportare il nostro contributo nella ricerca di soluzioni ai problemi che affliggono il nostro territorio, mettendo a servizio di tutti la nostra disponibilità, la nostra energia e le competenze di cui siamo portatori.
VI CHIEDIAMO
Trasparenza:
in relazione alle scelte e alle soluzioni  adottate;
Collaborazione tra istituzioni, compagnie, utenza:
un buon servizio è un vestito tagliato a misura delle esigenze reali, che devono essere conosciute bene! Una scarsa collaborazione rischia di buttarci addosso una stoffa, magari molto costosa, ma inadeguata all’uso che ne dobbiamo fare.
PER OTTENERE
un servizio che abbia un ragionevole rapporto tra i costi che comporta e i benefici che produce, un trasporto marittimo che, in condizioni meteorologiche non oggettivamente proibitive, assicuri il collegamento quotidiano:
per gli abitanti dell’isola
che hanno il diritto e la necessità di spostarsi in terraferma per lavoro, studio e salute
per i turisti che devono raggiungerla
perchè siano invogliati e non scoraggiati dall’incertezza dei trasporti che si trascina fino alla vigilia della partenza
per i beni di prima necessità
che non possono mancare per settimane ne’ essere affidati ad un unico mezzo che fino a ora ha solo dimostrato di essere insufficiente!
per i materiali speciali
quali bombole, rifiuti, alcool, …
per  le stesse compagnie marittime
che possano pensare e realizzare programmi a lungo termine, fare investimenti economici in qualche misura garantiti dai contratti ottenuti
….. in ultima istanza
per non moltiplicare il fattore di incertezza e precarietà che affligge la condizione di isolanità
COMPRENDIAMO
l’esigenza di migliorare i contratti con le compagnie di trasporti in funzione di un uso ragionevole delle risorse pubbliche e dell’evitamento degli sprechi, che sta giustamente diventando il criterio principe che orienta le scelte politiche.
NON POSSIAMO PERO’ ACCETTARE
che questo criterio determini le scelte politiche in modo cieco, sordo, indifferente ai diritti fondamentali di un cittadino.
PER QUESTO VORREMMO PROPORRE
- come risposta immediata, dettata dall’urgenza, una proroga del contratto con la compagnia Traghetti delle Isole S.p.a.
- come risposta a lungo termine, l’impegno di tutti, usciti dall’emergenza estiva, a ritrovarci a elaborare un piano di trasporti migliore, quell’  ”abito” che, pur non essendo troppo costoso, possa vestire al meglio le nostre esigenze di cittadini di un’isola che appartiene al territorio italiano ed è parte di questa regione.
Palermo, 05/07/2012                                                                                                   I giovani delle isole


Gli acquisti che consiglio
Amazon-Box creato da Giuseppe Frattura

Se questo articolo ti è piaciuto, CONDIVIDILO!

PinIt