PANTELLERIA: VIETATO PARTORIRE – PUNTO NASCITA ANCORA CHIUSO

261104_129812480452466_254388287_n


Pantelleria La denuncia dell’associazione Trapani cambia a difesa delle donne incinte dell’isola.
“Ancora chiuso il punto nascita dell’ospedale Nagar di Pantelleria e, quindi, continua il trasferimento verso Trapani delle donne incinte alla trentaduesima settimana, strappate alle loro famiglie, private del diritto ad una maternità serena e della scelta del luogo dove far nascere i propri figli”. Così comincia il comunicato-denuncia dell’associazione “Trapani cambia”. Che continua: “Un provvedimento sciagurato dell’altrettanto sciagurato governo Lombardo che aveva deciso la chiusura per tutte le strutture che praticavano meno di 500 parti all’anno. Le madri di Pantelleria non ci stanno. Alcune rifiutano il trasferimento coatto, altre si nascondono. Queste donne, queste madri non posso aspettare tempi tecnici”.
L’associazione “Trapani Cambia” ha attivato una rete di solidarietà che permetterà alle donne di Pantelleria di essere ricoverate e assistite grazie alla risposta della Casa di cura Sant’Anna di Trapani, attraverso il suo direttore sanitario, Dott. Salvatore Pollina.
“Ma la solidarietà non basta – conclude l’associazione -. Per questo chiediamo un incontro presso la Prefettura di Trapani che coinvolga una delegazione delle donne di Pantelleria, il Prefetto, l’assessore regionale alla Sanità, il responsabile della struttura ospedaliera di Pantelleria e il direttore del Dipartimento Materno-Infantile Asp di Trapani”.
Gli acquisti che consiglio
Amazon-Box creato da Giuseppe Frattura

Se questo articolo ti è piaciuto, CONDIVIDILO!

PinIt